Presentazione del libro
 Titolo Cercatori di merviglia
 Data mercoledì 09 aprile 2014
 Orario ore 18:00
 Docente
 Costo Gratuito
 Dove libreria via piave, 18 - Roma
 Contatti 06 42014726 -
 Programma
Giovedì 23 ottobre ore 18,30

Roberto Defez

presenta il suo nuovo libro
Il caso OGM
Dibattito sugli organismi geneticamente modificati

con
Antonio Pascale


In compagnia di Antonio Pascale, che da anni si occupa dell'argomento, l'autore cercherà di sfatare pregiudizi e disinformazione che negli anni si sono venuti a creare su alimentazione e Organismi Geneticamente Modificati.

Immaginate una spiga di grano simbolica: bella, resistente e con dieci semi. Ecco, davanti a questa visione noi di solito ringraziamo madre natura. In realtà, se ripercorriamo la storia della spiga ne vediamo una molto diversa, con due soli semi e altamente esposta agli agenti patogeni. Per circa 2000 anni è rimasta tale, solo negli ultimi 100 anni gli uomini, noi uomini siamo riusciti a renderla più rigogliosa, produttiva e forte, in parte con concimi di sintesi, in parte con diserbanti e agrofarmaci. L'ultimo contributo l'ha svolto il miglioramento genetico, una vera rivoluzione. Così, quella spiga simbolica, quella che immaginiamo come prodotto naturale, di fatto è il risultato dell'ingegno umano.
In questo contesto si inseriscono i dibattutissimi OGM, oggetto del libro "Il caso OGM", Carocci editore, di Roberto Defez, biotecnologo del CNR di Napoli.
copertinail Libro
Sugli OGM ci si limita a schierarsi. Il tema, al contrario, va affrontato con raziocinio: gli OGM ci riguardano. E non solo perché dal 1996 sono entrati a far parte della nostra alimentazione. Ci riguardano perché con essi si gioca il futuro dell'economia, dell'agricoltura, dell'ambiente in cui viviamo. Ci riguardano perché con gli OGM produciamo il meglio del made in Italy esportato in tutto il mondo, dalla moda all'agroalimentare. Ma allora perché c'è chi diffonde paure e sospetti senza fornire dati, documenti e statistiche? Quali interessi si nascondono dentro al piatto che mettiamo in tavola tutti i giorni?





copertinaRoberto Defez

Dirige il Laboratorio di biotecnologie microbiche all'Istituto di bioscienze e biorisorse del CNR di Napoli. Da anni è coinvolto nel dibbattito publico sulla validità degli OGM, con interventi incentrati sulla valutazione scientifica dei dati tecnici disponibili.





copertinaAntonio Pascale

Nato a Napoli nel ‘66, vive prima a Caserta, poi a Roma, dove attualmente lavora.
Ha pubblicato “La città distratta” (Einaudi 2001, premio Onofri, premio Elsa Morante - Isola di Arturo), “La manutenzione degli affetti” (Einaudi 2003, premio Lo Straniero, Ostia, premio Chiara, premio Napoli, cinquina premio Viareggio), “Passa la bellezza” (Einaudi 2005), “S’è fatta ora” (Minimum Fax 2006), “Non è per cattiveria. Confessioni di un viaggiatore pigro” (Laterza 2006), “L’isola nave e la memoria degli ultimi marconisti” (La Riflessione 2007), “Solo in Italia” (Contrasto 2008), “Scienza e sentimento” (Einaudi 2008), “Il ritorno della città distratta” (Einaudi 2009), “Che soddisfazione” (Manni 2009), “Questo e' il paese che non amo. Trent'anni nell'Italia senza stile” (Minimum Fax 2010), “Qui dobbiamo fare qualcosa. Sì, ma cosa?” (Laterza 2010), “Democrazia: cosa può fare uno scrittore?” (Codice 2010), “L’importante nella vita” (Lozzi Publishing, 2011), “Pane e pace. Il cibo, il progresso e il sapere nostalgico” (Chiare lettere, 2012) e “Le attenuanti sentimentali” (Einaudi 2013)
Ha curato la raccolta di racconti “The best off 2005” per Minimum Fax. Collabora con radio 3 RAI, il Diario della settimana, lo Straniero e il Mattino.